I bambini, sia che siano concepiti in modo naturale, sia che provengano da tecniche di procreazione medicalmente assistita, sia che giungano tramite adozione di bimbi già nati, sono sempre un enorme regalo per una coppia e/o famiglia Il nostro centro medico, anche sulla base di una esperienza personale di uno degli operatori, pur mettendo in atto le tecniche più avanzate di riproduzione umana assistita, considera con grande favore e promuove anche l’adozione di bimbi già nati.

Personalmente riteniamo che l’adozione non debba necessariamente essere un rimedio alla infertilità di coppia, oppure una soluzione “ultima” dopo il fallimento delle tecniche di procreazione umana assistita, ma possa essere anche una scelta ricca di contenuti affettivi anche per una famiglia che ha già bimbi o che comunque non abbia difficoltà al concepimento naturale.

Riteniamo quindi che nell’interesse sia dei genitori che dei bambini, un centro medico che si occupi in maniera adeguata di gravidanza, infertilità, procreazione medicalmente assistita debba necessariamente considerare con molto favore anche il tema dell’adozione.

Durante l’incontro con una coppia che rivela un problema di infertilità, l‘operatore attento ed esperto deve valutare tutte le potenzialità genitoriali dei due partner, non solo quelle biologiche, ma anche il contesto psicologico, culturale, sociale e l‘”atmosfera affettiva” in cui vive la coppia. Il “percorso” riproduttivo deve essere quindi necessariamente “disegnato” su ciascuna coppia come un abito su misura.

A volte la coppia di futuri genitori che si avvicina ad un progetto di adozione appare un po’ “spaventata”: i due partner hanno paura che il cammino intrapreso sia lungo e difficile, gli incontri con gli psicologi, gli assistenti sociali ed i giudici del tribunale per i minorenni si trasformino in interrogatori a carattere poliziesco, temono che i paesi di origine del bambino creino difficoltà ed ostacoli burocratici, temono che il loro sogno di avere uno o più bambini a casa diventi sempre più lontano fino a d essere irraggiungibile. La coppia genitoriale che affronta un cammino di adozione internazionale va sostenuta ed aiutata lungo tutto il percorso.