Le Malattie a Trasmissione Sessuale (MTS) sono malattie infettive che si diffondono prevalentemente, anche se non esclusivamente, attraverso rapporti sessuali non protetti.

Possono essere meglio definite come Infezioni Sessualmente Trasmissibili: ciò che si trasmette, infatti, non è la malattia ma l’infezione che può produrre una malattia. Gli agenti responsabili del contagio possono trovarsi, oltre che nel liquido seminale anche nelle secrezioni uretrali, nelle secrezioni vaginali, nelle mucose, sulla pelle o essere trasmessi attraverso il sangue.

Le principali MTS sono:

 

  • Tricomoniasi
  • Clamidia
  • Mycoplasmi, Ureaplasma
  • Gonorrea o Blenorragia
  • Sifilide o Lue
  • Herpes genitalis
  • Condilomatosi genitale HPV
  • Epatite B HBsAg
  • iEpatite C HCVAb
  • HIV/a
  • Miceti (Candida albicans e altre specie) Il profilattico a oggi rappresenta il mezzo più sicuro per difendersi dalle MTS. Protegge efficacemente dall’HIV, dalla Gonorrea, dalla Clamidia, dalla Tricomoniasi e dalla Sifilide. Per l’Herpes e l’HPV il grado di protezione è più basso, in quanto queste infezioni sono trasmesse attraverso il contatto con zone cutanee infette che sono vicine agli organi genitali. Si consiglia, inoltre, di evitare di condividere effetti personali (rasoi, spazzolini, pettini, aghi e siringhe) e assicurarsi che parrucchieri e tatuatori usino strumenti sterilizzati. Quasi tutte le malattie sessualmente trasmissibili sono curabili in maniera definitiva se il trattamento viene effettuato tempestivamente.