L’uroflussometria è un diagramma che consente di confermare o escludere la presenza di una disfunzione del primo tratto urinario; essa permette di formulare ipotesi più o meno attendibili, ma non consente di identificare con certezza la causa e la localizzazione del problema, in caso di anomalie seguiranno pertanto ulteriori indagini diagnostiche.

L’uroflussometria rappresenta anche un valido strumento di monitoraggio per valutare i risultati di un trattamento, in particolare l’effetto sul flusso urinario di una terapia effettuata per rimuovere un’ostruzione; viene quindi raccomandata nei pazienti che che devono effettuare una terapia medica o sottoporsi ad un intervento chirurgico. Questo esame si esegue facilmente e non è necessaria alcuna preparazione particolare: si svolge urinando nell’imbuto raccoglitore dell’apparecchio, come in un normale water. L’apparecchio registra la quantità di urina emessa secondo per secondo e fornisce i risultati in forma di valori numerici e in forma grafica con un tracciato.